Johnson & Johnson condannata: secondo la corte ha ingannato i medici con la campagna di marketing sul Risperdal

Pubblicato Mar. 12/04/2011 - 17:46
Johnson & Johnson

Il 22 Marzo la giuria del South Carolina ha riconosciuto la Ortho-McNeil-Janssen, un’unità della Johnson & Johnson, colpevole di aver ingannato i medici sulla sicurezza ed efficacia del farmaco antipsicotico Risperdal.

La Janssen ha violato le leggi sulla tutela del consumatore del Sud Carolina nel 2003 quando mandò a circa 7200 medici delle lettere che reclamizzavano la sicurezza e l'efficacia del Risperdal.

Stando all'Ufficio degli Interni le sanzioni civili potrebbero ammontare a più di 35 milioni di dollari, o a 5000 dollari per ogni lettera spedita, ma l'udienza civile avrà luogo solo il 18-19 aprile.

J&J è stata coinvolta in molte battaglie legali a causa del suo marketing del Risperdal. La società è accusata di aver pagato milioni di dollari di tangenti per approvare la vendita del Risperdal ai residenti delle case di cura.

Il caso del South Carolina resta soltanto uno dei 12 casi a livello nazionale contro J&J.

Fonte: http://www.mcknights.com/the-verdict-is-in-johnson-johnson-misled-physicians-in-risperdal-marketing-campaign/article/199127/%20- 25 marzo 2011

Condividi con