Antidepressivi a bebè

Submitted on Mer. 21/09/2016 - 10:06
Antidepressivi a bebè

In agosto, in seguito a una richiesta d'informazioni presentata dal CCHR secondo la Legge di Libero Accesso all'Informazione, ci è stata confermata la prescrizione di psicofarmaci antidepressivi a un bambino di un anno.

La notizia ci ha sconvolto ma, da un certo verso, non ci ha sorpreso.

Questi farmaci causano una serie di effetti dannosi, tra cui aggressività, violenza e pensieri suicidi, e siamo convinti che se i genitori avessero ricevuto informazioni complete, avrebbero negato il consenso.

Gli antidepressivi vengono anche prescritti sempre più spesso ad adolescenti, nonostante molti consiglino di farlo con moderazione, per "curare" i normali turbamenti e alti-e-bassi della vita.

Gli psichiatri ripetono che i benefici di questi farmaci siano superiori ai loro rischi, ma guardando le statistiche, a noi pare che sia il profitto legato alla loro vendita a superare i rischi - in Inghilterra come in Italia.

Il CCDU, Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani, una onlus imparentata col CCHR, specializzata nel denunciare violazioni dei diritti umani nel campo della salute mentale, chiede che sia obbligatorio fornire informazioni dettagliate sugli effetti negativi degli antidepressivi prima di prescriverli, e auspica una legge, simile a quella inglese, che consenta libertà di accesso a questo tipo d'informazioni, sul modello della legge inglese.

Articolo originale di Brian Daniels - CCHR Regno Unito: https://www.cchrint.org/2016/09/14/give-people-a-choice-over-antidepressants/

Riassunto e tradotto a cura del CCDU

Per maggiori informazioni sugli effetti dei farmaci antidepressivi, su come vengono approvati, immessi sul mercato e prescritti ad adulti e bambini, potete visitare il sito www.ccddu. org

Maggiori informazioni disponibili a breve nella mostra "Psichiatria: controllo sociale e violazione dei diritti umani", dal 30 settembre al 15 ottobre a Milano presso il Palazzo dei Giureconsulti - in via dei Mercanti 2 (ang. P.za del Duomo). Ingresso gratuito dalle 10:00 alle 18:30 orario continuato.

Condividi con