Firenze mostra: “Diritti umani e psichiatria”

Pubblicato Mer. 24/04/2019 - 16:11
Manifesto della mostra

La mostra organizzata dal Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani sulla storia della psichiatria fa di nuovo tappa all’Auditorium al Duomo.  

Ispirata al museo “Psichiatria: un viaggio senza ritorno” del CCHR (Citizen Commission on Human Rights) di Los Angeles, la mostra offre un percorso critico che, a partire dagli albori della psichiatria, mette in evidenza gli aspetti controversi di questa disciplina.

Questa edizione è stata ampliata con una nuova sezione dedicata alla realtà italiana, inserendosi nella campagna promossa dal CCDU e dai Radicali per riformare il TSO in senso garantista, riforma tanto più necessaria visto il preoccupante aumento di decessi sotto TSO. 

“I visitatori ci chiedevano a gran voce una maggiore enfasi sulla realtà italiana - dice il presidente Roberto Cestari - e li abbiamo accontentati, aggiungendo alcuni pannelli dal contenuto originale. 

L’impatto della legge 180 è spesso sopravvalutato: lo stesso Basaglia, il cui nome viene impropriamente usato per riferirsi a questa legge, la criticò fortemente; disapprovando l’omologazione della psichiatria alla medicina.

 Il nuovo materiale getta una luce inaspettata sulla psichiatria nel Belpaese che, con l’eccezione di poche isole felici, sembra aver dimenticato gli insegnamenti di Basaglia e Antonucci.” 

Dal 30 aprile al 6 maggio 
Auditorium al Duomo - via de’ Cerretani, 54

INAUGURAZIONE
30 aprile 2019 alle ore 17:30

INGRESSO LIBERO 
Tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:00
 

Condividi con