L’ADHD non è una malattia. Essere drogati con ritalin sì

Submitted on Sab. 13/04/2013 - 16:48
Ritalin

Nel 2008, ho aiutato il padre di un dodicenne canadese, cui un tribunale aveva imposto una "diagnosi" psichiatrica di ADHD e la conseguente somministrazione di "farmaci" psichiatrici, a scrivere una lettera a Health Canada (l'autorità canadese del farmaco) chiedendo se l'ADHD e altri disturbi psichiatrici e gli 'squilibri chimici' del cervello erano anomalie o malattie fisiche effettive e scientificamente comprovate.

In una lettera del 10 novembre 2008, Supriya Sharma, direttore generale di Health Canada rispose:

"Per i disturbi mentali e/o psichiatrici in generale, tra cui depressione, ansia, schizofrenia e ADHD, non sono presenti anomalie microscopiche o chimiche che siano state convalidate come diagnosi fisiche oggettive e quindi confermatorie. Piuttosto, la diagnosi di possibili condizioni mentali viene descritta unicamente in termini di sintomi (che possono essere osservati dal medico o riferiti dal paziente o dai membri della famiglia) che tendono a raggrupparsi insieme."

Allo stesso modo, ho scritto alla FDA (l'autorità statunitense). Il 12 marzo 2008, risponde Donald Dobbs, responsabile della sicurezza dei consumatori, divisione dell'ufficio informazioni sul farmaco del centro comunicazione e formazione per la ricerca e valutazione dei farmaci:

"In risposta alla vostra lettera del 19 dicembre 2008 in cui richiedete il riferimento/citazione dalla letteratura medico scientifica che i cinque disturbi psichiatrici elencati nella vostra lettera siano malattie reali... Ho consultato la FDA New Drug Review Division e sono d'accordo con la risposta data dalla Health Canada. I disturbi psichiatrici vengono diagnosticati sulla base della presentazione da parte del paziente di sintomi che la più grande comunità psichiatrica ha finito per accettare come reale e passibile di reagire al trattamento. Non abbiamo nulla da aggiungere alla risposta della Health Canada."

Non dovrebbe sorprendere che il Presidente di queste nuove linee guida per l'ADHD tra i 4 e 18 anni di età, Mark Wolraich, medico della University of Oklahoma, sia anche consulente della Shire Farmaceutici, Eli Lilly, Shinogi e Next Wave Farmaceutici, o che lo stesso progetto abbia ricevuto milioni in finanziamenti farmaceutici – nel 2011, 30.000 dollari da Pfizer; 100.000 da Eli Lilly; e 79.650 da Merck. Nel 2010, 297.750 da Pfizer; 100.000 da Merck; e 3.000 da Shire.

Tra il 2008 e il 2009, altri 69.000 da Pfizer. Né questa è la prima volta: il programma è stato accusato di promuovere un'agenda farmaceutica: nel 2008, i suoi membri sono stati indagati per i loro legami finanziari con l'industria farmaceutica, quando l'Accademia ha emanato le linee guida raccomandando le statine (farmaci ipocolesterolemizzanti) per i bambini, dopo che è stato divulgato che avevano ricevuto notevoli contributi da aziende farmaceutiche produttrici di statine, tra cui i 433.000 dollari da Merck, 835.250 dalla Abbott Laboratories' Ross Product Division e 216.000 dalla Bristol-Myers Squibb company Mead Johnson Nutritionals.

I pediatri degli Stati Uniti devono scegliere. O sostengono i neonati e i bambini loro pazienti oppure passano il confine etico-morale rendendo 'pazienti' dei bambini normali, per poi avvelenarli tramite farmaci, mentendo e tradendo la fiducia dei genitori e delle famiglie.

Quando i medici attendibili, divenuti non più affidabili, consapevolmente chiamano "anormali" i soggetti normali e li avvelenano, definendolo "trattamento" sono diventati essi stessi sfruttatori.

Il pubblico deve comprendere la totale e completa frode e inganno della "psichiatria biologica" -che afferma che tutti i "disturbi psicologici e psichiatrici' elencati nel loro manuale diagnostico e statistico (DSM) e nella classificazione internazionale delle malattie (ICD) sono malattie, come il resto della medicina. Di fatto, non solo una di quei "disturbi" è una malattia. Ma le illusioni sono potenti. Dopo tutto, loro sono medici, sono andati a scuola di medicina. Non ci racconterebbero bugie – no? Non abbiamo altra possibilità se non fidarci. Già, e loro lo sanno.

Ogni bambino una volta o l'altra, o periodicamente durante l'infanzia manifesta tutte le 'caratteristiche' del cosiddetto ADHD e di un numero qualsiasi di 'disordini' psichiatrici. Il che è esattamente ciò che prevedono e vogliono che succeda. Il loro piano, come dovrebbe essere perfettamente chiaro assistendo alle loro ultime linee guida per l'ADHD, è quello di etichettare come 'anormali' e 'malati' tutti i bambini del mondo e vendere loro farmaci per tutta la durata della loro vita innaturale (da nessuna parte si parla degli orrendi tassi di dipendenza o del fatto che il tasso di morte cardiaca improvvisa su Ritalin, Adderall e gli altri stimolanti in genere, è aumentato del 700%).

Dr. Fred A. Baughman, Jr.
(Specialista in Neurologia e Neurologia dell'Infanzia; Membro della American Academy of Neurology; Autore di: La frode dell'ADHD – come la psichiatria rende "Pazienti" i bambini normali).

 

Condividi con