Ragazzo effeminato: campagna contro i TSO sui bambini

Submitted on Ven. 04/08/2017 - 08:07
Ragazzo effeminato: campagna contro i TSO sui bambini

Campagna del Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani (CCDU) Onlus contro i trattamenti sanitari obbligatori camuffati sui bambini. I responsabili vanno disciplinati.

Padova. Sabato 5 agosto a Padova in Piazza delle Erbe - dalle ore 9,00 alle 13,00 circa - il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani (CCDU) Onlus terrà un primo stand informativo sulle violazioni dei diritti umani nei confronti dei bambini. In particolare denunceremo gli allontanamenti coatti dei bambini dalle famiglie per il solo fatto di essere diversi o di avere dei disagi mentali - veri e propri trattamenti sanitari obbligatori camuffati.

Presso lo stand si potrà firmare una sottoscrizione a sostegno del ragazzo padovano che, a parere dei Servizi Sociali e della CTU, dovrebbe essere obbligato a seguire un iter psichiatrico all’interno di una comunità terapeutica per curare un disturbo della personalità e d’identificazione sessuale causato dal suo carattere - ritenuto effeminato e disorientato dal contesto femminile con cui vive.

Il CCDU chiede anche un’inchiesta sugli psichiatri, psicologi e assistenti sociali che si occupano e/o si sono occupati di questo ragazzino, in particolare la psicologa che, come riportato dalla stampa, avrebbe minacciato di chiamare un’ambulanza per portar via il ragazzo con la forza.

Le petizioni saranno consegnate al Sindaco di Villafranca Padovana, dottor Luciano Salvò, e al Sindaco di Padova, dottor Sergio Giordani.

La campagna si propone di informare la popolazione sugli abusi contro i bambini derivanti dall’introduzione di valutazioni e perizie psichiatriche soggettive e discrezionali nell’ambito della tutela minorile. Oggi, se un ragazzo ha problemi comportamentali psichici e la famiglia non vuole sottoporlo a cure psichiatriche, i genitori possono essere ritenuti inidonei e perdere la responsabilità genitoriale. Il figlio può essere collocato coattivamente in una comunità psichiatrica ad alto contenimento e imbottito di psicofarmaci, con costi esorbitanti per la comunità (fino a 400,00 Euro al giorno - 12mila Euro al mese) . Sembra impossibile, ma può succedere al ragazzo “effeminato” di Villafranca Padovana, ed è già successo a un ragazzo di Bassano. Il CCDU ha ricevuto parecchie segnalazioni.

Le statistiche rivelano una situazione incredibile: oggi in Italia solo 1 bambino su 4 viene allontanato per abusi gravi e accertati, mentre gli altri vengono sottratti alle loro famiglie per “inidoneità genitoriale” (povertà, lavoro, problemi abitativi, disagio psichico dei genitori e dei figli, conflittualità, carenze educative, ecc.) - situazioni in cui, con un adeguato sostegno alla famiglia si potrebbe evitare il trauma dell’allontanamento, che dovrebbe essere l’estrema ratio.

Condividi con