Ritorna a Verona la mostra multimediale sulla psichiatria

Pubblicato Lun. 03/09/2012 - 19:06
Mostra psichiatria

Dall'1 al 9 ottobre 2012, il Palazzo della Gran Guardia di Verona , ospiterà la settima edizione veronese della mostra “ Psichiatria: la verità sugli abusi ” ispirata al museo “ Psichiatria: un viaggio senza ritorno ” del CCHR (Citizen Commission on Human Rights) di Los Angeles.

La mostra frutto di oltre quarant’anni di ricerche offre ai visitatori un compendio documentale del lato oscuro della psichiatria attraverso pannelli informativi ed oltre centosessanta testimonianze filmate rilasciate da: avvocati, pedagogisti, insegnanti, professionisti nel campo della salute mentale e da coloro che hanno subito in prima persona trattamenti indegni e soprusi indecenti.

L’esposizione si snoda in un percorso che inizia dalle origini della psichiatria dove gli “indesiderati” venivano rinchiusi e spogliati della propria dignità; una testimonianza è il Bethlehem Royal Hospital, una delle prime istituzioni psichiatriche, qui i pazienti si trovavano confinati in gabbie, armadi e stalle di animali oppure incatenati alle pareti e flagellati, esposti ad un pubblico pagante.

Attraversando le varie fasi storiche la mostra arriva ai giorni nostri documentando fatti attuali come: l’abuso di psicofarmaci su minori ed adulti; la contenzione fisica o chimica; l'elettroshock, ancor oggi in auge, nato osservando il metodo di macellazione dei maiali in un mattatoio.

Problemi decisamente attuali, basti pensare che un recente studio, condotto dall' Università di Torino , ha messo in luce che un tredicenne su quattro fa uso di psicofarmaci; (1) a tal proposito il Codacons ha denunciato alla magistratura, di aver scoperto che ad un diciassettenne è stato somministrato, in dosi massicce, uno psicofarmaco, peraltro proibito ai minori. (2) Un’ulteriore delazione arriva da parte del sindacato della Polizia Penitenziaria di un vero e proprio “contenimento chimico” dei detenuti. (3) Questi sono solo una minima parte di fatti avvenuti recentemente.

Lunedì 8 ottobre 2012 alle ore 20:30, la mostra si trasformerà in un’occasione di incontro e dibattito sul tema: Trattamento Sanitario Obbligatorio ( TSO ). Verrà anche affrontata la proposta di legge Ciccioli “ Disposizioni in materia di assistenza psichiatrica ” che vorrebbe modificare il Trattamento Sanitario Obbligatorio, una proposta che rischia di riportare il nostro paese indietro di 35 anni e per questo criticata da organizzazioni e le figure professionali che si occupano di salute mentale. (4)

(1) http://www.informasalus.it/it/articoli/psicofarmaci-bambini-prescrizione.php
(2) http://www.agenparl.it/articoli/news/regionali/20120723-roma-codacons-denuncia-medico-che-somministrava-psicofarmaci-a-17enne
(3) http://www.gazzettadiparma.it/primapagina/dettaglio/7/128847/Carceri%3A_Osapp_denuncia_psicofarmaci_a_gran_parte_detenuti.index.html
(4) http://www.superabile.it/web/it/canali_tematici/salute_e_ricerca/disagio_mentale/info728980775.html

Condividi con