Roma: Bambini allo sbaraglio, bambini bersaglio

Pubblicato Lun. 05/03/2018 - 08:30
Roma: Bambini allo sbaraglio bambini bersaglio

Può un giudizio psichiatrico rovinare famiglie e vite?

Roma. Succede di rimanere attoniti quando la stampa riporta episodi controversi di bambini allontanati dalle famiglie, a volte con modalità cruente; bambini poi sedati con potenti psicofarmaci. Avvenimenti questi troppo frequenti e preoccupanti per essere ignorati.

Contrariamente a quanto si possa credere, in gran parte queste sottrazioni non sono fondate su fatti gravi (maltrattamenti gravi, violenza sessuale, ecc.) ma su giudizi di inidoneità genitoriale. Questi giudizi sono spesso sostenuti da diagnosi psichiatriche che, non essendo sorrette da alcun test scientifico, sono per loro stessa natura arbitrarie e soggettive. Eppure, questi bambini vengono allontanati con traumi indicibili non solo per loro ma anche per i genitori e per tutta la famiglia.

Com’è possibile e come stanno realmente le cose? 

Se ne parlerà giovedì 8 marzo a Palazzo Velli Expo in Piazza Sant’Egidio, presso la sede della mostra: “Controllo sociale e psichiatria, violazioni dei diritti umani”, nel corso del seminario informativo organizzato dal Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani (CCDU) Onlus: “Bambini allo sbaraglio, bambini bersaglio - Può un giudizio psichiatrico rovinare famiglie e vite?”.

Gli esperti invitati tratteranno l’argomento per informare e far comprendere, ma anche per offrire soluzioni pratiche e alternative percorribili.

Giovedì 8 marzo 2018 • ore 18.00

Palazzo Velli Expo - Piazza Sant’Egidio, 10

Relatori:

  • Prof.ssa Vincenza Palmieri - Psicologa forense, Fondatrice Programma Vivere senza psicofarmaci.
  • Avvocato Francesco Morcavallo – già giudice del Tribunale per i Minorenni
  • Avvocato Francesco Miraglia – esperto in Diritto di Famiglia e Minorile
  • Paolo Roat – responsabile tutela minori CCDU Onlus

Ingresso libero.

Condividi con