Avvertimenti contro le etichette psichiatriche e i danni dei trattamenti farmacologici dell'adhd

Pubblicato Mer. 05/10/2005 - 14:12

Le Nazioni Unite intervengono sulla controversia dell'utilizzo di psicofarmaci nei bambini

In un rapporto che rappresenta una pietra miliare, il Comitato per i diritti del bambino delle Nazioni Unite, il principale ente internazionale sui diritti dei bambini, ha pubblicato un forte avvertimento contro la diagnosi psichiatrica di "Deficit dell'attenzione e disturbo di iperattività (ADHD)" e sulla somministrazione di potenti farmaci per l'ADHD.

Allarme dell'Agenzia Italiana del Farmaco - Stop antidepressivi ai minori

Pubblicato Lun. 03/10/2005 - 14:15

L'avvicendamento di questionari, programmi e test psicologici nelle scuole, dall'infanzia alle superiori, esprimono sempre di più la forte influenza della psichiatria nella nostra società. Questo sta avvenendo nonostante le forti lacune di evidenze scientifiche e le controversie tra gli operatori stessi sia nell'ambito diagnostico che terapeutico. I risultati non si vedono, se non quelli pubblicizzati attraverso i media dalla categoria stessa.

Gli USA rimangono indietro mentre Regno Unito ed Europa non esitano a proibire i 'Farmaci della vilolenza'

Pubblicato Ven. 23/09/2005 - 14:30

Negli Usa, paese dei pistoleros scolastici, gli organi di regolamentazione farmaceutica battono la fiacca mentre Europa e Regno Unito sono all'avanguardia nella proibizione degli antidepressivi legati ad episodi di violenza e suicidio tra i minorenni.

Negli Usa, paese in cui le sparatorie scolastiche provocate dagli antidepressivi hanno ucciso 29 persone ferendone altre 54, gli organi di regolamentazione farmacologica sono accusati di battere la fiacca nel seguire le orme di Europa e Regno Unito sulla prescrizione dei controversi farmaci psichiatrici.

Stupro psichiatrico sul lettino

Pubblicato Mar. 20/09/2005 - 15:20

Nel Regno Unito, la relazione di una commissione d'inchiesta ha causato una ventata di richieste per la promulgazione di leggi che arrestino l'epidemia di violenze sessuali nel settore dell'igiene mentale.

Il mese scorso, una commissione d'inchiesta del Ministero della Salute britannico ha reso noto che per ben vent'anni le autorità mediche e psichiatriche non sono riuscite far rispondere delle proprie azioni due psichiatri responsabili di violenze sessuali nei confronti di 77 pazienti.

Psichiatria: bambini sotto esame

Pubblicato Mer. 14/09/2005 - 17:10

E' opinione nella psichiatria che la peggiorata condizione dei nostri giovani giustifica l'adozione di misure quali "screening delle malattie mentali o comportamentali". Muniti di tale licenza, di esaminare ogni bambino, dalla scuola materna fino alle superiori e all'università, si sostiene di poter identificare i bambini a "rischio" di instabilità, i bambini antisociali e persino quelli violenti.

Pillole della felicita', scienza o propaganda?

Pubblicato Lun. 05/09/2005 - 15:13

Recentemente è un susseguirsi di allarmi da parte degli enti di controllo dei farmaci, sia in Europa come negli Stati Uniti, sugli effetti collaterali degli antidepressivi o "pillole della felicità".

In Gran Bretagna la questione ha avuto una forte eco, molti medici hanno messo in discussione l'efficacia tout court degli psicofarmaci (non solo nei confronti dei giovanissimi), portando le prove del fallimento farmacologico nella cura del disagio psichico.

Bambini, psichiatria e psicofarmaci

Pubblicato Mar. 30/08/2005 - 16:13

Da una recente indagine tre minori ogni mille (circa 30.000 in Italia) risultano in terapia con psicofarmaci, in particolare gli antidepressivi che non hanno la licenza d'uso per l'età pediatrica. Il mondo dei minori dai 0 ai 14 anni è ormai preso di mira dalla psichiatria che diffonde statistiche sempre più allarmanti, solo nell'ultimo anno è stato dichiarato che su 8.103.000 minori in Italia, ben il 9% (730.000), sarebbero affetti da disturbi mentali e il 4% (340.000) secondo le associazioni scientifiche di impostazione organicista.

Evoluzione di una pseudoscienza

Pubblicato Lun. 22/08/2005 - 15:10

Fin dalle loro origini, quando non erano niente altro che guardie carcerarie nei manicomi, gli psichiatri hanno cambiato di poco la loro metodologia brutale se non per il fatto di aver introdotto contenzioni elettriche e chimiche.

Oggi vengono usati molti metodi, tutti violenti, tutti potenzialmente letali, con i quali il personale degli ospedali sottopone un paziente alla contenzione fisica brutale, di solito poco prima di somministrargli potenti farmaci per fargli perdere conoscenza.

Una giovinezza in frantumi

Pubblicato Lun. 08/08/2005 - 15:20

Nello sconforto della visione del proprio futuro una ragazza ha deciso di rendere nota la sua drammatica vicenda per impedire che altri abbiano la stessa sorte, per motivi di privacy verrà usato un nome di fantasia.

Un'adolescenza vissuta dentro e fuori da case di cura e reparti psichiatrici. Tutto è iniziato a causa di incomprensioni in famiglia che causavano turbamenti.